Mazara, coronavirus, grande preoccupazione di un artigiano. Ecco la sua lettera aperta

Riceviamo e pubblichiamo una lettera aperta scritta da un cittadino mazarese, un artigiano che al momento, viste le nuove disposizioni governative, è stato costretto a sospendere la sua attività. Lo stesso manifesta la sua grande preoccupazione per le misure non adeguate, ed in parte pure inique, alle reali necessita’ del sistema produttivo compresi artigiani, professionisti e piccole imprese, connil decreto “Cura Italia”; per non parlare dei processi buricratici persistenti. Ecco la lettera del cittadino artigiano:
“Buongiorno,
chi scrive è un piccolo artigiano della città di Mazara del Vallo. Sono un barbiere che dedica il maggior tempo delle sue giornate alla cura e bellezza delle persone.
Sono un barbiere che non ha mai chiuso la sua attività se non in casi eccezionali…Ma ci sono momenti che a dettar delle regole non sono solo le circostanze ma è il cuore che te li …




Leggi la notizia completa