Reddito di cittadinanza, arriva l’obbligo dei lavori utili non retribuiti nei Comuni

  Ecco tutti i dettagli della novità.
ROMA – Cambia il reddito di cittadinanza e arriva l’obbligo dei lavori utili non retribuiti nei Comuni. Con il decreto ministeriale dell’8 gennaio 2020, il Governo ha deciso di inserire nel beneficio il dovere di fare assistenza domiciliare alle persone anziane o la manutenzione del verde pubblico senza essere pagati. Si tratta di un impegno provvisorio per coloro che hanno diritto a questi soldi ma fino a questo momento non hanno ancora trovato un posto di lavoro. Cosa faranno i beneficiari? Il nuovo progetto, denominato Puc, fa riferimento solo ai progetti del Comune di residenza. Si tratta di attività di volontariato per il beneficiario in attesa di trovare un posto di lavoro. “Il progetto – si specifica nel decreto ministeriale – può riguardare sia una nuova attività sia il potenziamento di un’attività esistente, …




Leggi la notizia completa