Il Comune di Trapani licenzia un suo dipendente. E’ stato condannato a 12 anni per tentato omicidio

Il segretario generale del Comune di Trapani Alfonso
Spataro, nella qualità di Responsabile dell’Ufficio Procedimenti Disciplinari,
ha formalizzato il licenziamento di un dipendente comunale, condannato, in via
definitiva, per tentato omicidio e detenzione abusiva di fucile, alla pena
della reclusione di 12 anni 8 e mesi.

Oltre alla pena detentiva il Giudice ha disposto in
capo al dipendente l’interdizione dai pubblici uffici, l’interdizione legale e
la sospensione dell’esercizio della potestà genitoriale durante l’esecuzione
della pena, nonchè la libertà vigilata, per una durata non inferiore a tre
anni, una volta espiata la pena detentiva.

Il provvedimento del Segretario Generale è stato
adottato in forza dell’art. 55-quater, comma 1, lettera f), del D. Lgs. n.
165/2001, che statuisce quale automatica causa di licenziamento l’intervenuta
condanna penale definitiva in relazione alla quale è prevista l’interdizione
perpetua dei pubblici uffici.L’articolo Il Comune di Trapani licenzia un suo dipendente. E’ …




Leggi la notizia completa