Pigne in testa e balàte sotto i piedi… a Paceco ciò che è pubblico va dal verde all’incolumità, ai pìcciuli

Ah se le piante potessero parlare!
Ma siccome i Guardiani della Galassia esistono solo nel mondo dei fumetti, nel mondo reale basterebbe solo un poco di buon senso per far capire che spesso le soluzioni “drastiche” non sempre sono le migliori, specialmente quando si parla di VERDE PUBBLICO.
Tagliare un albero è una cosa che personalmente ho sempre considerato contro natura. Occorre però, quando gli alberi crescono in un agglomerato urbano coniugare VERDE PUBBLICO con INCOLUMITA’ PUBBLICA e, nel caso di Piazza Vittorio Emanuele a Paceco, anche con SOLDI PUBBLICI.
Nel reportage pubblicato dall’agronomo Totò Pellegrino su FB le cui foto vi invitiamo a guardare in questa gallery,

1 of 11

viene immortalato il momento in cui le moto-seghe entrate in azione, hanno abbattuto numerosi pini che erano stati piantati nella piazza principale di Paceco due decine d’anni fa circa.

Stamattina ho cercato di approfondire i motivi di questa decisione …




Leggi la notizia completa