Sanità, la storia di Viviana. Una bimba operata e salvata prima di nascere

Viviana è una bambina che il 24 aprile compirà due anni. È vispa in braccio alla mamma e si guarda attorno. È una bambina speciale perché è una delle 108 che è stata operata in utero quando era ancora un feto per correggere la spina bifida, una grave malformazione congenita che interessa la colonna vertebrale del nascituro durante i primi mesi di gravidanza. In Italia una gravidanza su 1.500 ne è colpita e finora la decisione possibile è stata l’aborto o una vita difficile con complicanze invalidanti fino alla sedia a rotelle o ad una vita su un letto.
Dal 2010, però esiste una terza via che, sebbene poco conosciuta, è possibile. E si tratta della chirurgia in utero per provare a correggerla. A realizzarla è il professore Martin Meuli che opera a Zurigo al Centro per la diagnosi fetale e la terapia. Da poco è possibile anche alla Clinica Mangiagalli a Milano, unico …




Leggi la notizia completa