Il settore edile sempre più in crisi in provincia di Trapani. I numeri della Cgil

 Si fa sempre più preoccupante la crisi nel settore dell’edilizia in provincia di Trapani e i sindacati si preparano allo sciopero generale dei lavoratori delle costruzioni, in programma il prossimo 15 marzo a Roma, per chiedere misure in grado di rilanciare il settore.
I dati della cassa edile, raccolti dalla Fillea Cgil di Trapani, sono impietosi e fotografano una realtà dove le imprese chiudono i battenti, dove i lavoratori continuano a perdere il lavoro, dove la massa salariale diminuisce e gli infortuni sul lavoro non si arrestano.
Se al 31 dicembre del 2017 nel territorio trapanese le imprese attive erano 1406 a un anno esatto di distanza sono scese a 1246, subendo una contrazione pari all’11, 48 per cento. In calo anche l’occupazione: nel 2017 i lavoratori delle costruzioni erano 4738 a fronte dei 4337 del 2018, con una riduzione occupazionale dell’8,46 per cento.
Massa salariale in calo del 5,41 per cento: nel 2017 ammontava a 28.216.337,00 mentre nel 2018 a 26.689.594,00.
A …




Leggi la notizia completa