Terremoto Belìce ’68, il 51° anniversario tra amarezza e ricostruzione incompleta

Al di la della commemorazione doverosa delle vittime, il 51° anniversario del terremoto del Belìce sarà davvero un boccone amaro soprattutto per i sindaci che si aspettavano passi avanti per il completamento della ricostruzione: «Nonostante rassicurazioni e assunzioni di impegno da parte delle istituzioni non abbiamo registrato nulla»spiega sconfortato Nicola Catania, sindaco di Partanna e coordinatore dei colleghi del Belìce. Nel 2018 – anno del 50° segnato dalla visita del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella – il Belìce ha cercato di ricostruire l’identità territoriale, obiettivo che i primi cittadini si sono dati in una lunga campagna di iniziative culturali.
Il fronte della ricostruzione è, invece, un capitolo da chiudere, «è a un punto di stallo» dice Catania, «perché anulla sono valsi gli energici tentativi di trovare soluzioni emendative, prontamente predisposte e inoltrate dal coordinamento all’attuale Governo nazionale già dal suo insediamento, per rimpinguare con nuove norme i capitoli finanziari …




Leggi la notizia completa