Marsala, la politica silenziosa. Ma qualcosa si muove verso il 2020

 La città di Marsala è politicamente sonnacchiosa, adagiata su scelte che altri politici hanno imposto, salvo ritrovarsi piegata su se stessa.
C’è fermento, le amministrative del 2020 stanno accarezzando le velleità di qualcuno, qualche riunione sparsa c’è stata.

I deputati regionali della città, Eleonora Lo Curto per l’UDC e Stefano Pellegrino per Forza Italia sondano i terreni, cercano di dialogare con quante persone possibili. Ognuno di loro cercherà di mettere la bandierina e il cappello sul prossimo sindaco.
Si muovono lenti, gli incontri ci sono e in diversi luoghi, con ambienti trasversali.
Di chi parliamo? Di Nicola Fici, pupillo di Massimo Grillo, batte bandiera del PD ma se scenderà in campo lo farà con una candidatura civica: niente simboli di partito.
Del resto come farebbero a giustificare l’accozzaglia che c’è dietro? Da Grillo e il suo fido consigliere comunale Pino Milazzo ( sembra glielo abbia prescritto il medico di fare il consigliere …




Leggi la notizia completa