Si deve occupare di carceri

L’altro ieri sera nella trasmissione “In Onda” su la 7 era ospite il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede. Esponente di primissimo piano del Movimento 5 Stelle era normale che fosse incalzato dai due conduttori, i colleghi Davide Parenzo e Luca Telese su domande, diciamo così, generiche sulla situazione del nostro Paese. E così sono venute fuori richieste (e relative risposte) sulla posizione del Movimento sulla linea Tav, sulla Tap, sulla possibilità che la presunta legge sulla legittima difesa trasformi il Paese in una specie di Far West, e persino sulla piattaforma digitale di Casaleggio. Il ministro di origine mazarese ha replicato, talvolta anche con una certo imbarazzo, alle domande sulla immigrazione. Fino in età post adolescenziale ha vissuto in una città italiana dove l’integrazione razziale (quella con i magrebini che ormai hanno nella città del Mazaro una grande comunità) era all’avanguardia già alcuni decenni fa. Collegata da uno studio …




Leggi la notizia completa