Nella Castelvetrano medievale erano tanti i giochi e divertimenti

Vito Marino ci conduce in un viaggio a ritrosonel tempo per scoprire i giochi ed i passatempi dei castelvetranesi del medioevo
QUINTANA
Durante il Medioevo e fino al 1800, a Castelvetrano, in occasione di feste e grandi avvenimenti a cui assistevano i cittadini del posto e dei paesi vicini erano molto in uso “i giochi delle armi”, detti anche “tornei o giostre”. Si trattava di giochi guerreschi, aventi come fine l’esercizio all’arte della guerra, diffusisi secondo le fonti storiche sin dal IX secolo in ambito carolingio. Il più antico e più seguito era la Quintana, detto “il Saracino”. I partecipanti giostratori dovevano essere degli abili cavalieri; essi, muniti di lance, dovevano colpire il petto ad un fantoccio di legno raffigurante un cavaliere armato. Alla gara partecipavano i migliori cavalieri dei vari rioni della città; il vincitore riceveva come premio la bandiera dai colori della città.

IL GIOCO DEL MAGLIO …




Leggi la notizia completa