SELINUNTE, dipendenti sul piede di guerra. Caruso: “Mi sono attivato per il pagamento degli arretrati”

Gravi carenze di personale, aree non custodite, lunghissimi ritardi nei pagamenti di indennità arretrate. Per questi motivi il personale del Parco archeologico di Selinunte addetto alla fruizione e alla tutela e vigilanza del sito è sul piede di guerra.
I sindacati Cobas-Codir, Sadirs, Siad, Uil Fpl, Cisl e Cgil spiegano che i dipendenti non hanno dato adesione allo sforamento del limite di un terzo dei festivi che possono essere lavorati in un anno e non accettano di svolgere straordinari.
I problemi, spiegano i sindacati, vanno avanti da tempo e si sono acuiti a causa della mancanza di dialogo da parte del direttore Caruso. I custodi lamentano la mancata retribuzione dello straordinario effettuato negli ultimi sette anni sia durante le programmazioni estive come “Teatri di pietra” sia in occasione di vari eventi organizzati da privati.
“La Direzione – spiegano i sindacati – pur essendo a conoscenza del mancato adempimento economico a danno dei …




Leggi la notizia completa