Il Belìce nel libro di Anna Ditta, al via il crowdfunding

Un terremoto nell’ultimo angolo d’Italia, dove già si muore ogni giorno di fame e di soprusi. Un gennaio con un freddo eccezionale. I paesi distrutti. Anni di vita nelle baracche. Una ricostruzione fatta di promesse tradite e mai davvero completata. 
Questa è stata nel 1968 – ed è oggi – la tragedia del Belice, la prima grande catastrofe naturale nella storia della Repubblica italiana. Ma il Belice è stato ed è molto altro.
Nel 50esimo anno dal terremoto che ha colpito il Belìce, nella Sicilia occidentale, un libro racconta i giorni immediatamente successivi al sisma, le lunghe proteste dei terremotati e gli errori commessi durante la ricostruzione.
Il libro, intitolato “Belice. Il terremoto del 1968, le lotte civili, gli scandali sulla ricostruzione dell’ultima periferia d’Italia”, è stato scritto dalla castelvetranese Anna Ditta, giornalista nata e cresciuta nel Belìce, terra che ha lasciato diversi anni fa.

“Era la fine …




Leggi la notizia completa