[Mafia] Incontro-scontro tra boss e pentito in aereo: evitato lo scontro fisico

Chiama oggi stesso – 3389180202REDAZIONE, 10 FEB – Nonostante la scorta e le misure adottate per evitare che si incontrassero, boss e pentito sono finiti sullo stesso volo aereo partito da Catania e diretto a Roma. E in un attimo sono volate parole grosse tra Antonino Abbate, ritenuto un “pezzo da novanta” della mafia di Borgo Vecchio e attualmente detenuto a Terni, e il pentito Francesco Chiarello, che quello stesso giorno aveva deposto contro di lui sull’omicidio Fragalà.
La notizia, pubblicata sul Giornale di Sicilia, si è appresa ieri durante il processo sull’omicidio del penalista palermitano che si è celebrato nell’aula bunker e durante il quale Chiarello si sarebbe lamentato per i cinque giorni trascorsi in cella d’isolamento e per gli spostamenti a “tappe forzate” la sera stessa dell’udienza. Davanti ai giudici della corte d’Assise l’imputato ha parlato a lungo del viaggio aereo a lui non …




Leggi la notizia completa