Come spendere soldi in “cultura” e farsi male. Il caso Marsala

 Quando si parla di cultura, soprattutto in abbinamento alla politica, si rischia di finire in un terreno scivolosissimo e antipatico. Cosa che succede a Marsala. Da un lato abbiamo un’Amministrazione Comunale che è spocchiosa, impone alla città un calendario chiavi in mano di spettacoli teatrali. Siccome sono tutti di livello, la verità, allora parte come una specie di ricatto morale: non puoi criticare, non è roba tua. Non ti puoi lamentare, è cultura. Dall’altro lato ci sono tutti quelli che alla parola cultura cominciano ad avere un fremito alle mani e dicono: ah, abbiamo le strade al buio, ci sono un sacco di scaffe (lo anche detto il Sindaco Di Girolamo, nell’ultimo consiglio comunale: a Marsala le emergenze sono l’acqua, la luce e le scaffe…), e voi spendete soldi in cultura. 
Ecco, cominciamo da questo ultimo aspetto. La cultura, serve. Spendere soldi in attività culturali, serve. Non è logico fare …




Leggi la notizia completa