Settantaduenne muore e madre novantaseienne autorizza espianto organi: “Per farlo continuare a vivere”

La notte scorsa nell’Ospedale Papardo di Messina, durante un intervento durato oltre sette ore, sono stati espiantati fegato, reni e cornee dal corpo di un 72enne. Fegato e reni sono stati inviati all’Ismett di Palermo, le cornee alla banca degli occhi di Palermo. Saranno sei i soggetti che beneficeranno della donazione. A dare il consenso all’espianto è stata la madre 96enne, che durante la fase di firma del consenso ha manifestato la volontà che il proprio figlio “continuasse in altro modo a vivere”.

Questa affermazione ha commosso l’equipe coordinata dal Direttore della Struttura Complessa di Anestesia e Rianimazione dell’Azienda Ospedaliera Papardo Tanino Sutera.

L’equipe che ha espiantato gli organi e avviato tutte le fasi preparatorie e successive era composta, oltre che da Sutera, dal coordinatore locale per i prelievi di organo Sara Niosi coadiuvata dalla referente Antonia Ripepi, dal medico di guardia Silvana Lazzaro e dalle infermiere di coordinamento Maria …




Leggi la notizia completa