Inchiesta su Ferdico, interrogato l’amministratore giudiziario Luigi Miserendino

 Si è tenuto l’interrogatorio di garanzia per Luigi Miserendino, l’amministratore giudiziario molto noto in provincia di Trapani, finito agli arresti domiciliari nell’ambito di un’inchiesta sul tentativo dell’imprenditore Giuseppe Ferdico, di riappropriarsi, di fatto, della gestione del suo centro commerciale che gli era stato sequestrato. Ferdico continuava a fare il bello e cattivo tempo. Secondo l’inchiesta, supportata da alcune intercettazioni, Miserendino sapeva, ma non faceva nulla per evitare questo grave inquinamento nella gestione del bene. 
Interrogato dal Gip, Miserendino ha respinto le accuse, ma nel merito, non trapela nulla.
E intanto, mentre non ci sono reazioni da parte di Libera Trapani, che a Miserendino è stata sempre vicinissima, interviene sulla vicenda il senatore Vincenzo Maurizio Santangelo. La notizia dell’arresto ai domiciliari dell’amministratore giudiziario Luigi Miserendino insieme ad altre quattro persone coinvolte, a seguito dell’indagine svolta dalla Guardia di Finanza sulla gestione del centro commerciale “Portobello” di Carini, non mi lascia sorpreso …




Leggi la notizia completa