Scrive Manlio Mauro, su Genovese e i figli d’arte in politica

 Carissimo direttore, o meglio, Caro Giacomo (non rivestendo cariche istituzionali il modo informale è concesso, anche se noto è inflazionato anche per i primi).
Premetto che non sono quasi più social, per lo stesso motivo, ossia, l’errato uso dei pronomi personali, per cui scrivo la presente, con i necessari distinguo però.
Ho letto e riletto la Tua riflessione sul candidato Genovese Jr, e mi sono ripromesso di riscontrala tempo permettendo.. Nel discostarmi dalla tua chiave di lettura, apprezzo notevolmente lo spunto riflessivo che mi porta alla presente.
Vado subito al dunque, partendo dal presupposto avverso, che gli errori dei padri non possano ricadere sui figli, dico subito; MA CHI ELEGGE I DEPUTATI REGIONALI, ED IN GENERE, CHI SCEGLIE OGNI SCRANNO REPUBBLICANO?,ECCEZION FATTA DELLE ELEZIONI POLITICHE, IL CORPO ELETTORALE. Già, quel corpo elettorale, che non è un’entità astratta, ma una scelta colpevole, e/o consapevole, di ogni cittadino …




Leggi la notizia completa