Belice.it

Miserendino, il re dei beni sequestrati in provincia di Trapani. Ecco l’elenco

 Luigi Miserendino, finito agli arresti domiciliari nell’ambito dell’inchiesta su Ferdico, è un curatore giudiziario da anni molto presente anche a Trapani. Per affidamenti di sequestri di mafia è  un significativo riferimento per il sostituto  Andrea Tarondo oltre che della sezione misure di prevenzione del Tribunale di Trapani oggi coordinata da Piero Grillo.
Alcuni beni sono riferibili al settore primario: terreni agricoli, impianti di trasformazione di cereali, uva da vino e olive da olio. I sequestri più importanti dell’agro ericino negli ultimi otto anni sono tutti appannaggio di Miserendino: a cominciare dai beni di Michele Mazzara, che a Dattilo era così ricco da essere chiamato “Berlusconi”, fino a Vito Marino, figlio dello storico boss pacecoto “Mommu u nanu”. Più recentemente Miserendino ha avuto anche la gestione dei beni di Salvatore Angelo di Salemi.
Per i terreni agricoli affianca in un primo momento l’agronomo Piero Trapani, palermitano come lui. I …




Leggi la notizia completa