Carriera scolastica, il giudice del lavoro di Marsala conferma la violazione del Miur

Sono ormai innumerevoli le sentenze dei tribunali del lavoro che riconoscono in toto il diritto all’integrale e immediata ricostruzione di carriera, computando per intero il servizio svolto durante il precariato, e dando torto alla tesi del Miur che limita ai primi anni la validità integrale delle supplenze: l’ultima espressione in questo senso è arrivata dal giudice del Lavoro di Marsala che esaminando il caso di un lavoratore della scuola, tutelato dai legali Anief, ha riscontrato la violazione della normativa comunitaria da parte del Ministero dell’Istruzione.
Nella sentenza si legge, infatti, che “le limitazioni imposte dall’art. 485 D. Lgs. n. 297/1994 in ordine alla piena riconoscibilità del servizio prestato prima dell’immissione in ruolo rispetto a quello successivo confliggono insanabilmente con il principio di non discriminazione stabilito a livello europeo dalla direttiva 1999/70/CE”.
Di cosa stiamo parlando? La ricostruzione di carriera, spiega Orizzonte Scuola, “consiste nella valutazione del servizio, …




Leggi la notizia completa