Assegnate in sedi lontane dai propri congiunti disabili, Tribunale Termini Imerese riconosce precedenza legge 104 a quattro docenti

Il Tribunale di Termini Imerese ha riconosciuto il diritto di precedenza ex art. 33, V comma, della L. 104/1992 a quattro docenti assunte con la legge 107/2015, che erano state assegnate in fase di mobilità in sedi lontane dai Comuni di residenza dei disabili da assistere . La causa è stata curata dagli avvocati Alessio Ardizzone e Christian Conti.

“Come certamente è noto nella mobilità 2016/2017 il MIUR aveva vietato ai docenti che assistevano parenti ed affini sino al terzo grado portatori di handicap grave, di poter richiedere la precedenza ex art. 33, V comma, L. 104/1992 nella fase mobilità, limitando tale possibilità solo nella successiva fase delle assegnazioni provvisorie – spiegano i legali -. Nella mobilità 2017/2018, invece, il MIUR aveva consentito solo ai richiedenti la mobilità provinciale di poter usufruire della precedenza ex art. 33, V comma, L. 104/1992 per l’assistenza ai parenti ed affini sino al terzo grado portatori di handicap grave, escludendola illogicamente e illegittimamente …




Leggi la notizia completa