Contrabbando e immigrazione clandestina, la Finanza di Marsala arresta quattro persone

 Militari del Gico della guardia di finanza di Palermo e della compagnia di Marsala, facendo seguito ai fermi emessi dalla Dda di Palermo ed eseguiti il 6 giugno nell’ambito della operazione «Scorpion fish», hanno eseguito altre quattro ordinanze di custodia cautelare nei confronti di due tunisini e di due italiani, accusati di associazione per delinquere transnazionale dedita al favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e al contrabbando di tabacchi lavorati esteri.
Le indagini coordinate dal procuratore Francesco Lo Voi e i sostituti Calogero Ferrara, Federica La Chioma e Claudia Ferrari, dopo che il Gip ha disposto la rinnovazione di tutte le misure cautelari già emesse, hanno permesso di individuare e arrestare il capo e organizzatore dell’associazione a delinquere smantellata poche settimane fa – Jabranne Ben Cheikh, di 28 anni, residente a Firenze e già detenuto. E’ ritenuto il promotore dei lucrosi traffici illeciti tra la Tunisia e le coste del trapanese attuati dal …




Leggi la notizia completa