Alcamo, il caso del magazzino abusivo della famiglia dell’assessore Butera

La Procura di Trapani indaga sull’immobile abusivo della famiglia dell’assessore grillino di Alcamo Fabio Butera. Si tratta di un magazzino in largo Alcide De Gasperi, utilizzato dall’azienda di famiglia di Butera, la Auroflex, che produce etichette adesive. Tra l’altro Butera ha proprio la delega all’Urbanistica…
L’immobile in questione è  un magazzino di circa 130 metri quadrati di proprietà di Alberto e Maria Stella Butera, fratelli del padre dell’assessore e quindi zii dello stesso amministratore. L’indagine è  partita da una  relazione tecnica della Direzione IV del Settore Lavori pubblici e Settore Servizi tecnici e ambientali del Comune: per la realizzazione di questa struttura non ci sarebbe alcuna autorizzazione.
E’ il secondo indagato in pochi giorni nella giunta pentastellata di Alcamo, dato che lo stesso Sindaco Surdi è indagato per la vicenda dei pozzi. 
L’assessore ha rilasciato questa dichiarazione:
“In merito alle vicende di cui alla stampa nazionale e locale …




Leggi la notizia completa