Ipotesi scioglimento anticipato per la Regione siciliana, Ncd minaccia di non votare la Finanziaria

Dopo  la protesta di Sicilia Futura contro le nomine, dopo gli scontri fra Crocetta ed il Pd, dopo la minaccia dei centristi di lasciare la maggioranza fermate con la nomina del nuovo assessore Carmencita Miceli, a minacciare di non votare la legge di stabilitù è il Nuovo Centro Destra.

“L’azione del governo regionale continua a essere insufficiente, rispetto alla legittime aspettative dei siciliani” lo dice il presidente del Nuovo Centro Destra all’Ars, Nino D’Asero, parlando a nome del Gruppo tutto.

La posizione arriva proprio nel giorno in cui la giunta regionale ha approvato il disegno di legge che rinvia ancora di un mese l’analisi della Finanziaria portado la scadenza alla fine di aprile. Legge che dovrà essere discusa ed approvata dal Parlamento nella seduta del 28 arzo ma che, è quasi scontato, sarà approvata.

“Le emergenze rimangono emergenze – continua D’Asero–Nulla di significativo è stato fatto per risolvere …




Leggi la notizia completa