Da Borranea a Motta Sant’Anastasia i rifiuti trapanesi. Nuova ordinanza in vigore dal 26 marzo

Il Comune di Trapani e tutte le città che conferiscono presso la discarica di Borranea dovranno dirottare i propri rifiuti indifferenziati in Sicilia Orientale. L’ordinanza firmata nei giorni scorsi dal dirigente generale del dipartimento acqua e rifiuti della Regione Sicilia Maurizio Pirillo ha infatti decretato una serie di modifiche al Piano Straordinario dei conferimenti, approvato nell’estate del 2016. Tra le numerose novità, c’è anche quella prevista per i Comuni che depositano i propri rifiuti presso la discarica trapanese di Borranea, perennemente sull’orlo della saturazione. Dal 26 marzo, infatti, dovranno necessariamente conferire le frazione indifferenziate presso l’impianto di Motta Sant’Anastasia (provincia di Catania), gestito dalla Oikos spa. I Comuni interessati dovranno inoltre rispettare una quota già fissata dal dipartimento, pari a 150 tonnellate al giorno.
Lo spostamento verso Motta Sant’Anastasia non riguarda soltanto il trapanese, ma anche i Comuni che fin qui hanno conferito i propri rifiuti …




Leggi la notizia completa