Boss locale, re degli uccellatori, aggredisce volontari antibracconaggio

Più di 500 uccelli liberati, 10 bracconieri denunciati, 147 siti di uccellagione attivi, 358 reti rimosse e 323 limesticks (bastoncini cosparsi di colla) eliminati.

Per capire l’entità del bracconaggio a Cipro basta pensare che in due soli giorni i volontari del CABS, lo speciale Nucleo di volontari antibracconaggio, ha distrutto 274 reti da uccellagione in un’area di certo molto particolare. Non un punto qualsiasi ma addirittura all’interno della base ove ricade la giurisdizione britannica.

Ovviamente non poteva mancare la reazione dei bracconieri che si è concretizzata nelle scorse ore con un violento speronamento in di una autovettura dei volontari. Secondo questi ultimi l’autore del violento gesto sarebbe una sorta di boss mafioso leader degli uccellatori.

I volontari si trovavano nel cuore della notte su un sito ove erano state piazzate ben 11 reti. Un luogo che si dice essere sotto il diretto controllo di una famiglia del posto. Proprio mentre i volontari si apprestavano a liberare gli …




Leggi la notizia completa