Campobello, Al via il recupero del cine teatro “Olimpia”: consegnati i lavori

Castiglione: «In meno di un anno il comune di Campobello potrà tornare a fruire di uno spazio che auspichiamo diventi simbolo di una fervente attività culturale»

CAMPOBELLO, 01 DIC – «In meno di un anno il comune di Campobello avrà il suo teatro». Lo ha affermato il sindaco Giuseppe Castiglione che, unitamente al dirigente dei Lavori Pubblici Salvatore Montalbano, ai tecnici comunali arch. Maurizio Falzone (direttore dei lavori), geometra Bartolomeo Castiglione (Rup) e geometra Marco Bascio (responsabile della sicurezza), ha formalizzato la consegna dei lavori di manutenzione straordinaria e di recupero dell’ex Cine Teatro Olimpia in viale Risorgimento alla ditta S.V. Costruzioni di Messina, aggiudicataria “in via d’urgenza” della gara appaltata dall’Urega.
L’importo dei lavori è di 1milione e 31mila euro, il cantiere partirà entro la prossima settimana. Il progetto esecutivo, nello specifico, prevede la completa ristrutturazione del vecchio cinema al fine di recuperarlo, riadattandolo inoltre al fine di utilizzarlo come centro per convegni, meeting e attività culturali. Le opere consisteranno, pertanto, nella realizzazione di una platea a piano terra di 194 posti a sedere, con relativi locali tecnici e servizi, e di una galleria di ulteriori 74 posti a sedere dotata di altri locali tecnici e di servizi, per complessivi 268 posti a sedere. Il progetto, tra le altre cose, prevede altresì interventi di adeguamento sismico e strutturale, di consolidamento delle pareti, di rifacimento di tutti gli impianti (elettrico, idrico, fognario e di climatizzazione) e la realizzazione di nuovi solai e di un soppalco.
L’iter burocratico per la ristrutturazione del cine teatro Olimpia è stato avviato nel 2009 con l’acquisto dell’immobile da parte del Comune al Tribunale di Marsala. Il 17 dicembre 2014 la Regione aveva notificato al Comune l’ammissione al finanziamento di circa un milione e mezzo di euro. Successivamente, lo stesso Assessorato aveva invitato l’Amministrazione comunale a sospendere qualsiasi intervento a causa dell’assenza della relativa copertura finanziaria regionale. Ritenendo illegittimo il provvedimento di sospensione, il sindaco Castiglione aveva diffidato l’Assessorato regionale a provvedere all’erogazione delle somme che nel mese di ottobre 2015 sono state riassegnate.
«Oggi – aggiunge il sindaco Castiglione – si pone finalmente fine a un lungo e complesso iter burocratico che ha avuto successo grazie all’azione politica di questa Amministrazione comunale, oltre che all’impegno dei tecnici che hanno operato nel rispetto dei tempi per la redazione del progetto esecutivo. Abbiamo compiuto un importante passo avanti per restituire alla comunità campobellese una struttura di rilevanza storica che sarà impiegata per la valorizzazione del patrimonio culturale locale. Uno spazio che auspichiamo diventi simbolo di una fervente attività culturale e che, dunque, ci fa guardare con speranza verso una città che vuole tornare ad essere viva e da vivere. Siamo solo alla consegna dei lavori – conclude – ma non posso che manifestare la mia grande soddisfazione per il raggiungimento di questo importante obiettivo, di cui ho molto parlato in campagna elettorale e che finalmente si appresta a diventare realtà».
[redazione]




Leggi la notizia completa