Campobello. Guardia costiera sequestra ombrelloni e sdraio abusivi

 Anche nel mese di settembre prosegue senza sosta la vigilanza in mare e sulle spiagge della Guardia Costiera di Mazara del Vallo che, nell’ambito della più ampia operazione denominata Mare Sicuro, ha effettuato un’importante attività di polizia giudiziaria finalizzata a contrastare gli abusi a danno del demanio marittimo lungo il litorale di giurisdizione.
In particolare, in data odierna, l’intervento effettuato dai militari della locale Capitaneria di porto si è concentrato nel Comune di Campobello di Mazara, in località Tre Fontane, laddove è stato accertato che il titolare di una nota struttura balneare della zona in prossimità di Piazza Favoroso aveva indebitamente esteso l’area in concessione con ulteriori fila di ombrelloni e sdraio da offrire alla propria clientela in
questo week end di fine estate.
Dopo gli accertamenti tecnici del caso, l’intera area abusivamente occupata (circa 300mq) è stata ripristinata ed il materiale ivi rinvenuto (10 ombrelloni con relativa base e 20 lettini) è stato posto sotto sequestro giudiziario (10 ombrelloni e 20 sdraio). Come già avvenuto nel mese di agosto per i “furbetti dell’ombrellone” di Tonnarella, anche in questo caso il titolare della struttura balneare responsabile della violazione è stato segnalato alla Procura della Repubblica di Marsala. L’operazione odierna costituisce un ulteriore segnale lanciato dalla Capitaneria di porto di Mazara del Vallo al contrasto delle attività illecite perpetrate in danno del demanio marittimo e dell’utenza del mare in genere, fermo restando che l’impegno della locale Guardia Costiera proseguirà con sempre maggiore intensità lungo l’intero fronte di competenze poste in capo all’Autorità Marittima per tutta la stagione balneare in corso.




Leggi la notizia completa