Consiglieri di opposizione chiedono revoca dell’ass. Signorello


MOZIONE ai sensi dell’art. 57 Regolamento C.C. per la richiesta di RITIRO DELLE DELEGHE all’Assessore Girolamo Signorello, con attribuzioni a: Sviluppo dell’economia, gestione Area P.I.P. e Marketing Territoriale, Sportello Unico per le Attività Produttive, Innovazione Tecnologica S.I.T.R., Edilizia Privata, manutenzione ordinaria e straordinaria degli edifici scolastici, Realizzazione Opere Pubbliche e Infrastrutture.
I sottoscritti consiglieri comunali, ai sensi dell’art. 57 Regolamento C.C., presentano la mozione in oggetto, di seguito illustrata:
Premesso che
− Con Provvedimento n. 80 del 07 ottobre 2015, il Sindaco della Città, Avv. Felice Junior Errante, ha delegato all’Assessore Signorello Girolamo, nominato con determina n. 79 del 06 ottobre 2015, le attribuzioni relative a: Sviluppo dell’economia, gestione Area P.I.P. e Marketing Territoriale, Sportello Unico per le Attività Produttive, Innovazione Tecnologica S.I.T.R., Edilizia Privata, manutenzione ordinaria e straordinaria degli edifici scolastici, Realizzazione Opere Pubbliche e Infrastrutture;
− A seguito di interrogazione prot. n. 40 del 27/01/2016 del consigliere comunale Ninni Vaccara e della risposta alla stessa da parte dell’A.C. nella seduta di C.C. del 15 febbraio u.s., sono sorti alcuni interrogativi, tra l’altro, su un potenziale conflitto di interessi dell’Assessore Girolamo Signorello in relazione alla Deliberazione della Giunta Municipale n. 551 del 18/12/2015 e conseguente provvedimento dirigenziale di liquidazione n. 6 del 18/01/2016, con i quali si prevede un rimborso spese pari ad € 8.000,00 a favore dell’Associazione Nazionale Vigili del Fuoco in Congedo – Volontariato e Protezione Civile – Delegazione di Castelvetrano, per “acquisto carburante, stipula polizze assicurative a favore dei volontari, pagamento bollette luce gas e telefono, canone di locazione e manutenzione automezzi…”.
Pur riconoscendo il valore sociale delle attività di volontariato, che hanno da sempre collaborato con la Civica Amministrazione soprattutto in situazioni che necessitavano interventi emergenziali o di potenziale allarme, tuttavia alcuni aspetti della suddetta Deliberazione n. 551 non sembrano in linea con i più elementari dettami di correttezza, trasparenza e buona gestione amministrativa.
Considerato che
Non è chiaro quale sia il supporto legislativo o regolamentare in base al quale erogare delle somme a titolo di rimborso spese per l’anno 2014 in favore dell’Associazione Nazionale Vigili del Fuoco in Congedo – Volontariato e Protezione Civile – Delegazione di Castelvetrano atteso che la convenzione con Codesta Associazione porta data 05/03/2015 e che, pertanto, a nostro avviso, ogni e qualunque rimborso spese e/o contributo non può che riguardare un periodo successivo alla sottoscrizione;
La detta convenzione nei fatti è stata stipulata in data 05/03/2015 e, conseguentemente, i suoi effetti giuridici decorrono da quella data;
Tutte le spese per le quali si richiede il rimborso non riteniamo siano strettamente attinenti all’attività che l’Associazione svolge secondo la convenzione stipulata con il Comune di Castelvetrano o, per altro verso, non possano essere oggetto di rimborso. Tutte le spese documentate dall’Associazione, per altro, non sono quelle specificatamente indicate nella delibera n. 551 del 18/12/2015 di rimborso, sopra richiamata;
In particolare, non riteniamo che possano essere oggetto di rimborso: l’acquisto di un televisore Led per € 549,00, rimborsi per rinnovi e/o iscrizione volontari anno 2015 per un importo di € 608,99, rinnovi e/o iscrizione volontari anno 2014 ed anche, rimborsi forfettari effettuati ai volontari per servizi svolti presso la Chiesa di San Domenico fino al 31/10/2014;
Quest’ultima attività, infatti, è stata oggetto della Delibera di Giunta Municipale n. 253 del 06/06/2014 con la quale veniva riconosciuto alla medesima Associazione Vigili del Fuoco in congedo un contributo mensile pari ad € 600,00 per i successivi 6 mesi. Sembrerebbe che vi sia una duplicazione di rimborsi che, ove realmente effettuata, riteniamo illegittima.
Infine, tra i documenti allegati dall’Associazione ai fini del chiesto contributo, riscontriamo alcuni pagamenti a titolo di rimborso servizi effettuati alla Chiesa di San Domenico e rimborsi rinnovo annuale quota associativa agli associati tra i quali un rimborso di € 5,00 e un rimborso per € 36,00 per rinnovo anno 2014 a nome dell’attuale assessore Avv. Girolamo Signorello (come confermato dallo stesso nella seduta di C.C. del 15 febbraio u.s.) (bollettino di c/c per € 77,00 di cui rinnovo Signorello Girolamo per € 36,00 e iscrizione xxxxx xxxxx per € 41,00).
Ove la suddetta circostanza sia veritiera, riteniamo che la posizione di associato che, per il tramite della stessa Associazione, chiede rimborsi per € 5,00 e € 36,00 al Comune sia in conflitto con il ruolo di assessore ricoperto dal suddetto Avv. Girolamo Signorello.
Tanto anche alla luce del comportamento poco opportuno tenuto in occasione dei lavori della II C.C.P. del 25 novembre 2015 avente ad oggetto opere pubbliche, durante i quali il suddetto Assessore Avv. Girolamo Signorello, invitato in rappresentanza dell’Amministrazione, ha mosso critiche e rilievi ai presenti fuori dai canoni della correttezza istituzionale tra i consiglieri eletti e gli assessori designati.
Ritenuto che
Sembrerebbe opportuno che il Sindaco riveda l’assegnazione delle deleghe all’assessore Avv. Girolamo Signorello fino a valutare l’opportunità di ritiro delle deleghe e la conseguente revoca della nomina di assessore dello stesso,
Tanto premesso, considerato e ritenuto, i sottoscritti consiglieri comunali
PROPONGONO E CHIEDONO
Che il Sindaco della Città di Castelvetrano, Avv. Felice Junior Errante, revochi immediatamente le deleghe attribuite all’Assessore Avv. Girolamo Signorello, con sostituzione dello stesso, per tutto quanto sopra riportato.
Che il Consiglio Comunale si pronunci sulla superiore mozione a scrutinio segreto ai sensi dell’art. 58 comma 3 del Regolamento C.C.
I Consiglieri comunali
Luciano Perricone e Giuseppe Curiale (Gruppo “Liberi ed indipendenti”)
Pasquale Calamia e Monica Di Bella (PD)
Francesco Bonsignore (Città Nuova)
Ninni Vaccara (Gruppo “NoixCastelvetrano”)
L’articolo Consiglieri di opposizione chiedono revoca dell’ass. Signorello sembra essere il primo su Castelvetrano Selinunte // News Blog.

Leggi la notizia completa