[MSFT] Pensioni di reversibilità, Renzi le toglie

TRAPANI, 17 FEB – Come al solito in Italia si pensa sempre a colpire gli onesti e chi fa il proprio dovere. Le pensioni di reversibilità sono erogate in base ai contributi versati e quindi non è un regalo. Con quei soldi molte vedove hanno potuto crescere i propri figli e i figli andare magari all’università. Se sei disabile o hai un disabile in famiglia e prendi una pensione di invalidità lo Stato considera quella pensione una ricchezza da calcolare nell’ISEE e non hai più diritto ad accedere ad altri servizi sociali. Nessuno però ha pensato di revisionare le pensioni sociali che sono date a chi non ha mai versato nessuno contributo. E’ chiaro che qui va fatta una distinzione tra chi non ha potuto versare mai un contributo perché ad esempio casalinga , e chi non ha deliberatamente versato niente perchè evasore, lavoratore in nero. Ad esempio un artigiano, un piccolo commerciante, un agricoltore che versano le tasse ed i contributi pensionistici, andando in pensione prenderanno circa 500 euro, mentre le stesse categorie che però evadono, prenderanno 100 euro circa in meno, quindi vale la pena essere onesti?
Se la norma verrà formata con l’intento di bloccare l’erogazione in tutti quei casi, e sono tanti, in cui viene erogata a chi non ne ha realmente bisogno, magari cumulata ad altri tipi di pensione e/o introiti, credo vada benissimo. Quest’Italia degli sprechi, ha bisogno di una raddrizzatina alle tante storture che definiamo “tipicamente italiane”, così come altre nel gergo comune vengono definite “americanate”. La reversibilità è nata come sostegno alla vedovanza, in assenza di altro reddito, perché la maggior parte delle vedove era casalinga. Non è possibile lucrare sulle vedove e sugli orfani che hanno avuto la tragedia di perdere un loro congiunto e che si trovano a vivere dovendo pensare anche di essere indigenti per poter avere dei diritti. Lo stato deve tutelare le fasce deboli senza crearne delle altre.
Francesco Messina
Commissario Federale Trapani MSFT

Leggi la notizia completa